Immersioni nell'AMP Isola di Capo Rizzuto

Diving

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Relitto del Bengala
Il relitto giace in assetto di navigazione. Parte del suo carico, che consiste in articoli per la casa, è ancora presente sul fondo;

non è possibile effettuare penetrazione, ma grazie alle sue finestre è possibile affacciarsi al suo interno. E’ divenuto oggi tana di cernie, murene,e banchi di saraghi.

Tipo di nave: nave da carico
Prof. Max:  30
Prof. Min.: 26
Tipo di fondale: roccia e sabbia
Tipo di imm.: ricreativa
Difficoltà: bassa - media
Brevetto: advanced open water diver

Relitto del Gunny

gunnyTipo di nave: nave da carico
Prof. Max:  24
Prof. Min.: 14
Tipo di fondale: roccia e sabbia
bengalaTipo di imm.: ricreativa
Difficoltà: bassa
Brevetto: open water diver

Il relitto è spezzato in due parti, la prua adagiata sul lato sinistro, e la poppa adagiata sul lato destro.
Per via della sua conformazione è possibile effettuare una penetrazione superficiale. Un tempo destinata al trasporto di polifosfati, è divenuto oggi tana di cernie, murene,e saraghi; inoltre è possibile scorgere tra le lamiere spirografi e pinne nobilis.

Relittone

relittoneTipo di nave: nave da carico
Prof. Max:  9
Prof. Min.: 3
Tipo di fondale: roccia e sabbia
Tipo di imm.: ricreativa
Difficoltà: bassa
Brevetto: open water diver

La carcassa del relitto giace su un fondale di roccia e sabbia. Nonostante sia quasi completamente distrutto, mantiene ancora parte del carico composto principalmente da carbone. All’interno delle lamiere possiamo trovare numerose tane di cernie che si lasciano avvicinare facilmente. Un’immersione adatta ai fotografi per via della tranquillità del pesce e per la presenza di molta luce.

Secca delle Cernie

cernieProf. Max:  24
Prof. Min.: 22
Tipo di fondale: roccia, sabbia e poseidonia
Tipo di imm.: ricreativa
Difficoltà: media
Brevetto: advanced open water diver

La secca delle cernie  è formata da una serie di massi poggiati sulla sabbia, proprio in mezzo ad una radura di poseidonia. La secca, è piena di vita grazie alle numerose tane di cernie, di murene, e anche per i numerosi passaggi di barracuda. Un’immersione adatta per effettuare fotografie, ma non sempre accessibile atutti per via delle correnti.

Secca di Cannella

cannellaProf. Max:  25
Prof. Min.: 15
Tipo di fondale:roccia e sabbia
Tipo di imm.: ricreativa
Difficoltà: bassa
Brevetto: open water diver

La secca di cannella viene definita anche come “secca paradiso” per via della presenza di molto pesce, soprattutto cernie, murene, barracuda, salpe e ricciole. La secca è formata da canaloni di sabbia che si fanno strada in un franata di roccia.  

Secca di Ponente

ponenteProf. Max:  35
Prof. Min.: 24
Tipo di fondale: roccia e sabbia
Tipo di imm.: ricreativa
Difficoltà: media
Brevetto:  advanced open water diver

La secca di Ponente è la parte finale della secca del castello; è una franata di roccia che ospita molto spesso banchi di barracuda, oltre al pesce tipico delle nostre secche (cernie, murene, saraghi, ecc..).

ozio_gallery_nano